Tana dei Panda

bambini si nasce, panda si diventa

Ginnico!

di La Creatura scritto il 25 Novembre 2010
Nessun CommentoComments

Quella stordita di mamma credeva che sarei cresciuto un legnetto. Da piccolo lei e papà mi chiamavano Gregor Samsa, perché per mesi me ne sono rimasto comodo comodo, in schiena, limitandomi ad agitare gambe e braccia al vento per dimostrare i miei entusiasmi – sembravo proprio uno scarafaggio pancia all’aria che non sa più raddrizzarsi. Ma che entusiasmi!, dico io: quando mamma mi portava in carrozzina niente niente aveva paura di essere arrestata, che dalla carrozzina sbucavan sempre fuori le mie gambine indefesse manco mi avesse rapito. Inoltre, facendo fatica a fare la cacca passavo gran parte del mio tempo ad inarcarmi, e non è attività fisica pure quella? Pazienza se poi tiravo giù la casa dagli strilli appena mi mettevano in pancia.
Poi un bel giorno eravamo sul lettone, mamma stesa accanto a me, e m’ha preso un istinto: dai che mi giro verso di lei. Mamma ha capito, e mi ha aiutato a girarmi sul fianco: epifania! Beh dai, muoversi non è mica così brutto e faticoso come me l’immaginavo. Perciò dal terzo mese mi diverto in esercizi fisici quotidiani: girarmi, rotolare, star seduto da solo, gattonare, alzarmi in piedi aggrappato a mamma. Ovviamente sono tutt’ora una frana in tutto, perché la coordinazione fisica mi sa che l’ho presa da papà; ma intanto mi diverto, mi sfogo, faccio muscolo, coltivo l’appetito e dormo pure di più. Eh si, perché alla faccia delle teorie sui neonati che mangiano e dormono (ma chi???), grazie alla ginnastica faccio più pisolini diurni ora a 5 mesi che non quando ne avevo 2: la mamma ringrazia!

Tags:
Categorie: rimedi miracolosi

Leave Comment

Commenting Options

Alternatively, you can create an avatar that will appear whenever you leave a comment on a Gravatar-enabled blog.