Tana dei Panda

bambini si nasce, panda si diventa

Allenamenti ed addestramenti

di La Creatura scritto il 11 Febbraio 2011
Nessun CommentoComments

Basta, non mi interessa che fanno di me, ma a casa mia o dai nonni devo esercitarmi, tonificarmi, allenarmi, non c’è tempo da perdere! In piedi, seduto, allungato a gattoni, seduto, in piedi; mi concedo di giocare solo quando me lo merito, cioé dopo essere rimasto in piedi a lungo e magari aver mosso qualche passettino. Viva i divani, bellissimo il mobile tv di mamma e papà, comode le sbarre del lettino.
Oltre all’allenamento di prassi, devo addestrare i nonni – in queste settimane resto da loro quasi 12 ore al giorno!, le occasioni non mancano. Il nonno risponde ottimamente: mi prende in braccio a comando, si muove e si inventa buffonerie per farmi ridere, mi capisce molto bene ed obbedisce subito ai miei ordini. La nonna invece è meno malleabile: non mi ingozza come un tacchino anche se piango e vorrei mangiare fino a vomitare, non mi lascia mettermi il pollice in bocca finché mangio, e se mi vede assonnato mi lascia addormentare da solo in lettino invece che tenermi in braccio. Donne!, fan sempre quel che vogliono loro – papà ha ragione da vendere.
Certo però che dai nonni è uno spasso, perché oltre alla servitù ci sono animali, piante, odori… a volte, invece di uscire in passeggino i nonni mi portano a spasso per il giardino di casa, mi tengono in braccio e mi lasciano osservare le cose, me le spiegano – una meraviglia, altro che il monotono appartamento dei miei vecchi. E poi che trattamento, che attenzioni, questa si che è vita. Nonni, quando viene sera non portatemi a casa da mamma e papà, voglio restare per sempre qui con voi!

Tags:
Categorie: sto da papa

Leave Comment

Commenting Options

Alternatively, you can create an avatar that will appear whenever you leave a comment on a Gravatar-enabled blog.