Tana dei Panda

bambini si nasce, panda si diventa

Centro di gravità permanente

di La Creatura scritto il 1 Novembre 2012
Nessun CommentoComments

… “Pensa che l’altro pomeriggio alle 5 è salito da solo in seggiolone, si è piazzato là e mi ha ordinato col dito NONNA ELVIRA FARE MANGIARE!, e si è pure innervosito perché ci mettevo un po’ a prepararne” … “E prima a tavola era là che prospettava a tutti TAGLIARE CAPELLI, e allora io gli ho chiesto ‘Ma anche la zia Manuela deve tagliarsi i capelli?’ e lui NOOOOOOOO” … “L’altra sera, mentre lo addormentava, sua mamma mi ha istruito dalla camera circa cosa scaldarmi per cena, e subito dopo anche lui mi grida BABBO SCALDARE PIZZA!” … “Ieri pomeriggio era in divano col gatto in braccio, nel senso che lo teneva stretto e non lo lasciava andare: gli mostrava i libri, sfogliava le pagine e gli raccontava le storie” … “Si lui è così: magari è stanco e nervoso, poi dopo mangiato parte ed è tutto un’idea e un gioco, ha un’ottima resa a stomaco pieno” … “E hai visto prima, che sguardo mi ha lanciato? E’ raro che un bambino della sua età abbia già quelle espressioni… ah mamma preparati, questo qua da grande sarà un rubacuori!” … “Ultimamente ripete così spesso le parole che sente, che a volte io e mamma ci mettiamo a chiamare ‘Eco, ecooooo!’, e lui dietro a sua volta ECO, ECOOOOO!” …
Boh, ma è normale che una famiglia si riunisca in un giorno di ferie e trascorra la giornata a contemplare un nano, scambiarsi aneddoti, commentare le sue gesta, ascoltarlo come fosse l’oracolo? Voglio dire, tutta la fatica di diventare adulti per poi ridursi a QUESTO? Dove sono andate quelle belle conversazioni di calcio, caccia, politica nazionale e degrado comunale? Non dovrei essere io a imparare da loro, e non viceversa?
Mamma a momenti si slogava la mandibola a forza di sbadigli, lei che mi è sempre alle calcagna non ne poteva più di sentir parlare di me, in mia presenza per giunta.
Ah ma vedrete, se continua così prima o poi vi mollo un bel caccone in mezzo al salotto, e a quel punto sarò ancora l’adorabile figlioletto/nipotino? Immagino già il caccone prelevato con deferenza, seccato al sole e distribuito ai parenti per ricordo…

Tags: , , ,
Categorie: Contrattempi del mestiere, in trasferta, lasciatemi stare, vita sociale

Leave Comment

Commenting Options

Alternatively, you can create an avatar that will appear whenever you leave a comment on a Gravatar-enabled blog.